CLAAI Puglia, attraverso la sua organizzazione, offre una rete di assistenza, servizi e consulenze, finalizzata alla valorizzazione del lavoro di migliaia di imprese e alla promozione dei loro prodotti, capace di sostenere e agevolare gli operatori nei complessi percorsi legislativi, normativi e gestionali.
La CLAAI opera per difendere ed affermare gli interessi di artigiani e commercianti associati e promuovere, inoltre, lo sviluppo delle imprese artigiane e commerciali adottando tutte le iniziative necessarie, intervenendo presso le istituzioni nazionali, regionali e locali.
Stipula, previa ampia consultazione della categoria, accordi sindacali e contratti collettivi di lavoro. Tra le relazioni sindacali sono comprese: contrattazione collettiva aziendale e territoriale, welfare aziendale, assistenza procedure per l’utilizzo degli ammortizzatori sociali, assistenza procedure di conciliazione, assistenza legale
Assume iniziative per modernizzare e sviluppare le imprese artigiane e commerciali.

Favorisce l'associazionismo tra artigiani e commercianti per far aumentare il potere economico e le capacità produttive e commerciali della categoria.

Progetta iniziative per la tutela economica, tecnica, artistica e professionale dell'artigianato e del commercio
Offre servizi per il lavoro tramite l’Agenzia per il Lavoro “Smart Job” (ricerca e selezione del personale, intermediazione del lavoro, riqualificazione professionale, assegno di ricollocazione, attivazione tirocini formativi) e la Garanzia Giovani (attivazione tirocini, orientamento, formazione)
Attraverso lo Sportello Fondi pubblici e la Finanza agevolata (POR Puglia) fornisce ausilio su microcredito, Nidi, Titolo 2 Manufatturiero e Turismo
Per la Bilateralità artigiana e lo Sportello Edilcassa offre assistenza nella gestione delle procedure di adesione, richiesta benefit per lavoratori e assistenza normativa appalti
Su EPAB garantisce assistenza per la presentazione delle richieste di contributi previste per le imprese artigiane
Per SANARTI offre assistenza per l’utilizzo delle prestazioni della sanità integrativa